7 consigli per arredare il tuo bagno

Il bagno deve essere un luogo confortevole e in grado di donare il necessario relax. Spesso è l’ambiente più piccolo della casa, dal momento che si sacrificano i “metri quadri” in favore di altre stanze, come camere da letto, cucine e living.

Imparare a organizzare meglio il bagno, scegliendo i giusti complementi d’arredo e giocando sull’ergonomia con qualche piccola idea strategica, potrebbe risolvere i problemi di spazio.

1. Arrotondare gli spigoli

Arredare il bagno

Arredare il bagno

Annullare gli spigoli ti consentirà la fruizione di uno spazio più morbido, da attraversare in un gioco dettato da leggerezza e fluidità.

Gli asciugamani?
Posarli su barre in metallo da fissare al muro o su mensole da posizionare giocando con lo spazio ricavabile negli angoli farà risparmiare diversi centimetri calpestabili.

2. Uno specchio grande

Lo specchio è d’obbligo in bagno: sceglietelo grande, anzi, grandissimo.

Potrebbe occupare anche un’intera parete, uno stratagemma perfetto per ampliare la stanza con un gioco ottico in grado di moltiplicare l’effetto profondità.

3. Gioca con le trasparenze

L’uso strategico del vetro, grazie alla sua naturale trasparenza, contribuisce a dare allo spazio un’ariosità maggiore.

Trasparenze in bagno

Trasparenze in bagno

Luminosità che può essere accentuata usando sanitari dai colori chiari e vibrazioni di luce calda, consigliati per creare un’atmosfera confortevole e accogliente.

4. Sanitari in sospensione

Risparmia centimetri sfruttando nicchie e alloggiamenti in grado di aggiungere nuovi spazi grazie all’armonia con sanitari di nuova generazione, giocati sugli elementi a sospensione e le misure micro.

L’arredo di cui non è possibile fare a meno? Uno scaffale sotto il lavandino, dove riporre detersivi, oggetti beauty e sapone: grazie a un lavabo sospeso lo spazio sarà facile da ricavare.

5. Verticalizzare, sempre!

Sfruttare gli spazi in altezza è un must dell’arredo degli appartamenti piccoli: sopra la lavatrice, ad esempio, si può posizionare l’asciugatrice.

Si può anche installare uno scaffale dove impilare gli asciugamani o un cesto con i vestiti da stirare. L’idea in più? Aggiungere un piccolo specchio da fissare in alto, sul muro o su uno scaffale: indispensabile per i momenti dedicati al make-up o all’asciugatura dei capelli col phon.

6. Doppie funzioni

Il termoarredo? Perfetto per appoggiare gli asciugamani utilizzati al momento e ottimo per asciugare la biancheria durante l’inverno (soprattutto se non si dispone di un’asciugatrice), oltre a dare un piacevole effetto calore all’accappatoio dopo la doccia.

Termoarredo

Termoarredo

Un piatto doccia eccessivamente piccolo può penalizzare la comodità. Se è possibile ritagliare una parete, si può sfruttare tutta la lunghezza della parete stessa per chiuderla con un pannello di vetro: avrai una zona comfort abbastanza grande e al tempo stesso l’effetto trasparenza consentirà di percepire lo spazio con maggior respiro.

7. Angolo lavanderia

Crea una nicchia dove posizionare un angolo lavanderia: puoi dividere dal resto della stanza costruendo un separé, fisso o mobile, con un pannello di legno e una cerniera.

Sfrutta le mensole per organizzare tanti piani dove ordinare biancheria da stirare, panni, asciugamani. La strategia? Vecchi cesti in vimini, dall’effetto deliziosamente retrò, sono un valido aiuto per trovare posto a prodotti di bellezza e saponi: in un attimo l’ordine è fatto!