Trasformare lo stile della casa con i pattern

Giocose sì ma anche rigorose ed eleganti, sofisticate o eclettiche, moderne o d’ispirazione retrò: le decorazioni delle pareti di casa sono tante quante le possibilità di arredamento.

Varianti più o meno colorate, sobrie o decisamente fuori dagli schemi, rendono l’arredamento della propria casa più soddisfacente, in quanto permettono a chi ne fa uso di dare libero sfogo alla fantasia e di comporre gli ambienti a propria immagine e somiglianza.

Se da un lato l’interior design moderno punta al minimalismo e alle colorazioni neutre o delicate nell’ottica di minimizzare gli eccessi e fare della casa un mix equilibrato di funzionalità e stile, ecco che dall’altro sono concessi senza indugi piccoli strappi alle severe regole attuali, secondo cui pattern, fantasie e stampe colorate o fortemente caratterizzanti sono protagoniste assolute dell’ambiente che occupano.

Tutto questo coinvolge in particolare pareti e pavimenti, su cui apporre disegni e decori, applicazioni multicolore o pannelli stampati scelti sulla base dello stile di casa e del gusto di chi vi abita.

In ogni caso è bene tenere a mente alcuni suggerimenti per raggiungere l’effetto desiderato senza incappare in risultati poco piacevoli (e a volte un po’ pacchiani). Di seguito alcune idee per aggiungere dei pattern e delle decorazioni alle vostre case: saranno ottimi complementi agli arredamenti che acquisterete nel nostro Show Room.

L’artigianalità che diventa design

L'artigianalità che diventa design

L’artigianalità che diventa design

Decorare la propria casa con motivi handmade, cementine artigianali o a effetti mosaico, è ormai tornata consuetudine, sia su intere porzioni di parete che su blocchi a se stanti adatti per cucina, sala o salotto. Le piccole figure dai colori ancorati alla terra e alla natura, diventano deliziosi decori da inserire anche nelle case più moderne, come nota di stile ed elemento eclettico.

Soprattutto se accostati a mobili chiari e tessuti lineari, questi pattern delicati garantiscono all’ambiente un’atmosfera speciale, nonchè un fattori di contrasto decisamente d’impatto alla vista. Il vantaggio dell’artigianalità sta proprio nella diversità e nel valore aggiunto che ogni tassello o piastrella conferiscono all’intero quadro.

Il bianco e nero che non passa mai di moda

Un grande must del periodo contemporaneo, ma già esplorato da correnti precedenti, è senza dubbio il black&white, il classico e intramontabile contrasto tra bianco e nero.

Un pavimento a scacchi bicolore, così come una carta da parati decorativa, potrà quindi rubare l’attenzione ma porre al contempo le basi per arredi colorati e dosati. Perfetto è infatti l’accostamento con il rosso, colore vivo e pulsante per antonomasia, di cui basta anche solo un piccolo accenno, su tendaggi, complementi o dettagli, per dare il giusto plus a tutto l’ambiente.

Un consiglio per chi ama questa tipologia di pattern ma non dispone di metrature ampie, è quello di tinteggiare il soffitto di bianco, proprio per non soffocare gli spazi.

Anni 70 e 80, nostalgia e innovazione

Anni 70 e 80, nostalgia e innovazione

Anni 70 e 80, nostalgia e innovazione

I colori vivaci e le fantasie degli anni ’70 e ’80 sono tornate da qualche tempo a questa parte alla ribalta come tratto distintivo anche degli appartamenti più moderni. Se quindi tirando le somme sulle tendenze contemporanee, la carta da parati risulta un elemento ultra diffuso attualmente, ecco che esplorarne le potenzialità proprio sfoderando e applicando alla parete un pattern variopinto e ispirato ai decenni scorsi può rivelarsi divertente, anche se temporaneo.

L’utilizzo della carta da parati permette infatti proprio questo, di non essere vincolati per lunghi periodi di tempo alla stessa scelta effettuata all’inizio. Certo è che battezzare una parete del soggiorno per accogliere una coloratissima e vivace carta a motivo anni 70 o 80, è una soluzione non solo da non sottovalutare per un effetto stupefacente finale ma su cui puntare assolutamente se si intende dare un tono originale alla propria casa.

Pattern geometrici e Pop Art

Pattern geometrici e Pop Art

Pattern geometrici e Pop Art

Le geometrie definiscono spazi, allargano o restringono, dilatano o comprimono i metri quadrati dell’ambiente a disposizione dettano legge sull’arredamento. Volutamente questo dovrà quindi presentarsi sobrio e minimale, ancor meglio se di un’unica tonalità che riprende il colore dominante della fantasia scelta per i rivestimenti della stanza. Forme e materiali industrial potranno qui accostarsi piacevolmente anche a mobili grezzi, sfoggiati con parsimonia per non confondere troppo l’occhio di chi guarda.

I pattern più pop, e in questo senso anche più semplici da riprodurre manualmente a seconda dei gusti, non solo riempiono con allegria gli spazi ma contribuiscono alla definizione dello stile stesso della casa. Optare per una determinata combinazione di colori (anche stravagante) proprio come vuole la più spassionata corrente pop, è ad esempio una scelta da effettuare in tutta serenità se la stanza presenta arredi sobri e dai colori neutri.

Specialmente su cuscini, su tappeti o pannelli decorativi per parete, fissi o temporanei, i motivi pop garantiscono dinamicità alla stanza e una buona dose di brio.